IC ACCADIA

Circ. n. 27 – Gestione dei contatti di infezione da Covid-19 in ambito scolastico – indicazioni operative Regione Puglia

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

VISTA           la C.I. n. 50079 del 03/11/2021;

VISTA           la C.I. n.1218 del 06/11/2021 “Indicazioni per l’individuazione e la gestione dei contatti di casi di infezione COVID-19 in ambito scolastico”

VISTA           l’Ordinanza della Regione Puglia 005 del 13/11/21 prot. 0007294;

Emana le seguenti disposizioni:

Segnalazione di un caso positivo a SARS-COV-2

Il D.S. o suo delegato venuto a conoscenza di un caso confermato nel proprio istituto scolastico deve:

  • Informare i DdP territorialmente competente;
  • Individuare i contatti scolastici e segnalarli al DdP tramite foglio elettronico;
  • Sospendere temporaneamente le attività in presenza per coloro che sono stati individuati come contatti scolastici;
  • Trasmettere ai contatti scolastici, ai genitori degli studenti, le indicazioni standardizzate allegate.

Per “contatti” si intendono tutti coloro che, nelle 48 ore prima dell’insorgenza dei sintomi da Covid-19 confermato o nelle 48 ore antecedenti la data di esecuzione del test positivo, hanno lavorato o sono stati nella stessa classe.

Il Ref. ASL Covid-19 ricevuta la comunicazione a mezzo e-mail, procede alla valutazione del rischio.

I soggetti identificati come contatti scolastici dovranno eseguire un test antigienico rapido. Tale test è gratuito e valido ai fini diagnostici (T.0)

Il D.S. dovrà rilasciare un documento sottoscritto con il quale, entro le 48 ore dal rilascio, il contatto potrà recarsi presso uno dei soggetti abilitati dalla Regione Puglia per l’esecuzione del test antigienico rapido, ossia:

Farmacia

Laboratorio analisi pubblico o privato

Pediatra di libera scelta.

Testing per i contatti scolastici

Viene attivata una sorveglianza attraverso un test sistematico e misure di quarantena secondo le casistiche riportate nelle tabelle 1-2-3-4 del Documento tecnico che si allega alla presente.

I contatti definiti dal Ref. ASL Cocid-19 a basso rischio se negativi al T.0 e in assenza di condizioni che impongono la quarantena, potranno rientrare a scuola previa esibizione al D.S., di attestazione di negatività al test.

I contatti definiti dal Ref. ASL Covid-19 ad alto rischio, se negativi al T.0, non potranno comunque rientrare a scuola fino ad esito negativo di altro test eseguito secondo la tempistica indicata nelle tabelle del Documento tecnico.

Il test gratuitoT.0 può essere eseguito solo previa esibizione del modello di dichiarazione del D.S., gli ulteriori test saranno richiesti dal DdP.

Il soggetto identificato come contatto ad alto rischio è tenuto ad osservare il periodo di quarantena al termine del quale dovrà esibire al D.S., l’attestato di esito negativo (T.Q7 o T.Q10).

Come criterio orientativo si suggerisce di considerare esposto l’insegnante che, nelle 48 ore precedenti, abbia svolto in presenza 4 ore o più, anche cumulative, all’interno della classe in cui è stato individuato il caso.

Si raccomanda tutti i genitori, per il rientro a scuola di compilare l’allegato A o B a seconda della casistica.

Ad ogni buon fine si allegano:

  1. la C.I. n.50079 del 03/11/2021;
  2. la C.I. n.1218 del 06/11/2021 “Indicazioni per l’individuazione e la gestione dei contatti di casi di infezione COVID-19 in ambito scolastico”;
  3. l’Ordinanza della Regione Puglia 005 del 13/11/21 prot. 0007294

SEGNATURA_1637148850_Circ. n. 27 – Gestione dei contatti di infezione da Covid-19 in ambito scolastico – indicazioni operative Regione Puglia

SEGNATURA_1636977577_2021-11-13 Direzione Dipartimento

Nota-prot.-1218-del-6-novembre-2021

2021-2022-ministero-della-salute-n-50079-del-03-11-2021

All. A – Autocertificazione rientro a scuola per assenza patologie NO Covid-19

Allegato B – Autocertificazione rientro a scuola motivi diversi da malattia